No differimento delle azioni sanzionatorie.

GDPR, Garante privacy: nessuna pronuncia su differimento applicazione sanzioni.

Con riferimento a notizie circolanti in Internet è necessario precisare che il Garante per la protezione dei dati non si è pronunciato sul differimento dello svolgimento delle funzioni ispettive e sanzionatorie, né il provvedimento richiamato nei siti attiene a tale materia.

“Nessun provvedimento del Garante, peraltro, potrebbe incidere sulla data di entrata in vigore del Regolamento europeo fissata al 25 maggio 2018.”

Garante Privacy – Roma, 19 aprile 2018

https://www-key4biz-it.cdn.ampproject.org/c/s/www.key4biz.it/gdpr-nessun-rinvio-delle-sanzioni-alle-aziende/218982/amp/?fbclid=IwAR3Uujr5EBkIjKWpuX8Dksh2nT9yXvGQxoYZeImyNFyvHSEOuGTItRfzgOc

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest