Privacy: rottamazione sanzioni per le contestazioni pendenti

Il Garante della Protezione dei dati Personali ha chiarito, con l’uscita di precise istruzioni, come usufruire  della definizione agevolata dei procedimenti sanzionatori pendenti.

In parole semplici ha spiegato come “rottamare” le sanzioni privacy precedentemente prese ed ad oggi non ancora pagate.

Potranno usufruire di questa speciale “rottamazione” solo quelli che alla data del 25 maggio 2018 abbiano ricevuto la notifica dell’atto di violazione o l’atto di contestazione.

A questo indirizzo le FAQ del Garante in merito a quanto sopra riportato:

https://www.garanteprivacy.it/home/faq/definizione-agevolata-delle-violazioni-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali

Nelle FAQ del Garante è riportata la seguente tabella in cui vengono esposti gli ammontare degli importi da pagare per ciascuna violazione commessa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *